• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 0831-713511/713514
  • 0831-1730016

Summer School: competenze e tecnologie per la salute e la prevenzione

ISBEM Summer School per imparare un mestiere, ma soprattutto discernere i parametri biometrici essenziali per definire lo stato di salute di ognuno. Rivolta ai giovani diplomati di fresco, ma anche ai neo-laureati e in generale a coloro i quali propendono per discipline scientifiche, la Summer School è il marchio di fabbrica di un istituto che si caratterizza per iniziative territoriali che promuovono la partecipazione attiva per la rigenerazione sociale e urbana e la crescita e il miglioramento della qualità della vita, il sostegno a processi generativi nelle comunità locali. Nello specifico i ragazzi si occuperanno di conoscere e apprendere l’utilizzo della strumentazione scientifica a disposizione dell’Istituto, quale lo spirometro, la bioimpedenza, il densitometro, l’elettrocardiogramma e l’eco-doppler. Saranno quindi in grado alla conclusione della Summer School di rilevare la pressione arteriosa, di eseguire gli esami i cui dati contribuiscono ad un generale monitoraggio dello stato della salute. “La prevenzione è la parola chiave”. Tanto dichiara il presidente dell’istituto Alessandro Distante, il quale si raccomanda di utilizzare la splendida struttura a finalità di ricerca. Per partecipare alla Summer School è necessario iscriversi, inviando un’email con i propri dati a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., confidando nel riconoscimento dei crediti formativi. “Quella del life-long learning è un’arma importante – ha aggiunto Distante – è il termometro di una società che crede nei valori che la rendono solida e sostenibile. Ci rendiamo conto che le temperature estive allontanino dal desiderio di imparare, ma promettiamo un ambiente scavato nella pietra, quindi fresco, ma soprattutto ricco di giovani che hanno compreso che gli esami non finiscono mai”. La Summer School si inserisce in un più ampio programma di valorizzazione di beni storici fruibili dall’intera comunità a beneficio della stessa. È sempre più frequente la presenza di numerosi studenti che nel corso della giornata fino a tarda sera popolano l’Istituto per studiare, incontrare i ricercatori o avere un parere medico di varia natura, insomma gli scambi proficui che aiutano un territorio a generare nuovo valore. E alla base di questa visione non manca lo sguardo costante teso ad incrementare soluzioni innovative per garantire risposte strutturate a bisogni sociali vecchi e nuovi favorendo la logica della responsabilità sociale, pilastro del meta-modello sviluppato negli ultimi venti anni dall’ISBEM.

Erasmus Plus: storie di extra-ordinaria ricerca

Si è concluso con successo lo scambio di ricerca di Paula Gomis Rosa, la matematica ventitreenne laureata all’Università di Alicante che grazie al progetto Erasmus Plus ha trascorso quattro mesi all’Istituto ISBEM.

Si è occupata di modellistica applicata alla biomedicina, intessendo relazioni con esperti del settore e supportando la squadra dell’ISBEM. Paula Gomis Rosa è tornata in Spagna e prosegue il suo percorso di studi con un Master in bio-informatica, interesse sorto proprio grazie al confronto con il team di ricerca dell’ISBEM. “Con Paula – ha dichiarato il presidente Alessandro Distante – abbiamo avviato un percorso che consente di allargare gli orizzonti, accogliendo studiosi da ogni parte d’Europa.

Le opportunità che ne conseguono sono naturali. Ci piace parlare di bene generativo, bene che genera bene, intendendo con questo la responsabilità sociale di ognuno a rimboccarsi le maniche e a partecipare attivamente perché le comunità crescano”. Adesso l’ISBEM attende cinque nuovi studenti che hanno scelto di svolgere il tirocinio formativo in via Reali di Bulgaria e hanno già chiarito le tematiche anche trasversali di cui occuparsi.

Tra queste, il tema della responsabilità innovativa non è in secondo piano. E proprio su questo argomento che necessita di azioni a cascata di cittadini e istituzioni, l’istituto ha anche concluso un percorso di dottorato incentrato sul meta-modello sviluppato, quello del Monastero del Terzo Millennio.

Se vuoi avere maggiori informazioni in merito ai numerosi progetti in corso, vieni a conoscerci.

 

Olio su legno – Il Monastero del Terzo Millennio 
opera donata dall’artista spagnolo Juan Miguel Gomis

Scambi di ricerca: dal Portogallo a Mesagne

All'ISBEM per sviluppare progetti a sostegno delle fasce più deboli.

Servizi e politiche sociali per un cittadino autonomo. E' stato questo l'oggetto di studio della docente universitaria portoghese Clàudia Garcia gradita ospite dell'ISBEM per una settimana.

La Professoressa Garcia, presidente del Club Interculturale Europeo, ha incontrato diverse figure che nel territorio si occupano di processi sociali al servizio del cittadino. Dal presidente del Centro Servizi al Volontariato Rino Spedicato all'assistente sociale, responsabile dell'ufficio di piano del Comune di Mesagne, Mina Campana, per conoscere e discutere di progetti e politiche a beneficio di una comunità generativa. La professoressa Garcia ha selezionato l'istituto di ricerca ISBEM sulla base degli innumerevoli progetti vinti a livello europeo.

Il presidente Alessandro Distante ha proposto la riattivazione dello sportello sociale, progetto nato per offrire servizi gratuiti e garantire una più attiva partecipazione del cittadino al mondo della sanità. All'interno dello sportello, una vera e propria finestra di aiuto, esami diagnostici anche di prevenzione. E a proposito di nuovi progetti in cantiere, manca sempre meno al lancio ufficiale di "New agorà", una occasione di confronto sull'attualissimo tema del dialogo intergenerazionale.
Ringraziando la partecipazione della professoressa Garcia a vivacizzare il fermento culturale che caratterizza l'ISBEM, invitiamo ricercatori, studenti, giovani universitari e professionisti della società civile a venirci a trovare. Insieme possiamo convertire le idee in progetti.